Blog

Correlazione tra uso di antibiotici fluorochinoloni e distacco della retina

 

 

I fluorochinoloni sono una classe di antibiotici comunemente prescritti e sono noti causare gravi effetti collaterali, comprese lesioni e rotture sia cartilaginee che tendinee. Nel 2008, l’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha richiesto che la scheda tecnica degli antibiotici fluorochinolonici fosse rivista per includere un black box warning sulle lesioni tendinee. Quando l’FDA ha annunciato il black box warning, il database dell’Agenzia conteneva 262 casi di rotture dei tendini, 259 casi di tendinite e 274 casi di altri disturbi tendinei associati a questi farmaci. La maggior parte delle rotture tendinee ( 61% ) era corellata alla Levofloxacina.

Nonostante i numerosi report di casi di tossicità oculare, non è stato effettuato uno studio farmacoepidemiologico della loro sicurezza oculare, con particolare riferimento al distacco della retina.

Uno studio Canadese correla l’uso degli antibiotici fluorochinolonici con eventi di distacco di retina, condizione che può portare a cecità permanente, se non trattata chirurgicamente entro pochi giorni dall’insorgenza.

Sono state utilizzate informazioni provenienti da registri di trattamento della British Columbia ( Canada ) nel periodo 2000-2007.

La principale misura di esito era l’associazione tra distacco della retina e attuale, recente o passato utilizzo di un fluorochinolone per via orale.

E’ emerso che 1 paziente su 30 con diagnosi di distacco di retina stava assumendo un antibiotico fluorochinolonico in quel periodo.

Da una coorte di 989.591 pazienti, sono stati identificati 4.384 casi di distacco della retina e 43.840 controlli.

Lo studio ha rivelato che i pazienti in trattamento di emergenza da oculisti avevano 5 volte più probabilità di assumere i fluorochinoloni, come Ciprofloxacina ( Cipro, Ciproxin ) e Levofloxacina ( Levaquin, Tavanic ), rispetto ai pazienti che non soffrivano di distacco di retina.

La Ciprofloxacina era il farmaco più comunemente correlato al distacco della retina. Gli antibiotici erano in genere prescritti per le infezioni del tratto respiratorio o urinario.
Sebbene i ricercatori non abbiano potuto confermare il motivo della correlazione, si ritiene che l’effetto negativo coinvolga i fluorochinoloni nel danneggiare le fibre e il tessuto connettivo che fissa la retina al gel vitreale dell’occhio.

L’attuale utilizzo di fluorochinoloni è risultato associato a un più alto rischio di sviluppare un distacco retinico ( 3.3% dei casi vs 0.6% dei controlli; rate ratio aggiustato [ ARR ], 4.50 ).

 

Non sono emerse prove di una associazione tra sviluppo di un distacco retinico e antibiotici beta-lattamici ( ARR=0.74 ) o beta-agonisti ad azione rapida ( ARR=0.95).

In conclusione, pazienti in trattamento con fluorochinoloni orali sono a maggior rischio di sviluppare un distacco della retina rispetto ai non utilizzatori.

 

Fonti :      Etminan M et al, JAMA 2012; 307: 1414-1419       –       

                   Journal of the American Medical Association, 2012     –   Xagena