Blog

Pillola contraccettiva e rischio aumento di tumore al seno

Uno studio condotto in Danimarca, ha evidenziato una possibile correlazione tra l’utilizzo dei contraccettivi ormonali e tumore alla mammella.

L’aumento del 20% del rischio di tumore alla mammella variava con l’età e in base a quanto tempo le donne assumevano i contraccettivi, comprese pillole, cerotti, anelli vaginali, impianti solo con progestinici e farmaci per via iniettabile.
Il rischio era del 9% più alto se questi farmaci venivano usati meno di un anno e del 38% maggiore per chi usava questi medicinali per oltre 10 anni.

La ricerca ha coinvolto 1.8 milioni di donne danesi di età compresa tra i 15 e i 49 anni che sono state sottoposte a monitoraggio per più di 10 anni.

Il rischio complessivo di tumore rimane comunque basso, in quanto l’utilizzo dei contraccettivi ormonali è risultato anche associato a una riduzione del rischio del tumore alle ovaie, dell’endometrio e del colon-retto.

Le donne che hanno fatto uso di contraccettivi ormonali per più di cinque anni presentano un aumento del rischio, anche dopo cinque anni dall’interruzione del trattamento.
Tra le donne che hanno assunto contraccettivi ormonali per brevi periodi, l’aumento del rischio di tumore del seno si riduce invece rapidamente, dopo l’interruzione della terapia.

 

Fonti:         The New England Journal of Medicine, 2017              XagenaHeadlines2017

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *