Blog

Conferenza “Interazioni tra integratori alimentari e farmaci” c/o NaturaSì Busto Arsizio (Va) 14 maggio 2016

logo saviniUn evento creato appositamente per i clienti di NaturaSì di Busto Arsizio ma comunque aperto al pubblico, ha visto la partecipazione di più di 30 persone attente e partecipative che hanno reso questo momento di condivisione e di informazione interattivo e contestualmente coerente con l’obiettivo della conferenza stessa : far si che i partecipanti acquisissero ed aumentassero la propria consapevolezza sul corretto utilizzo degli integratori alimentari anche e soprattutto se associati all’assunzione concomitante di farmaci convenzionali.

Troppo spesso vengono sottovalutate le potenziali collateralità che gli integratori possono produrre, a volte mettendo in serio pericolo persino la vita del paziente.

Durante la conferenza, dopo aver condiviso le differenze di classe tra integratori, ovvero

  • integratori alimentari
  • nutraceutici
  • alimenti dietetici destinati a fini medici speciali

si è valutato come purtroppo ancora e sempre di più ci sia una preoccupante disinformazione su questo argomento e come erroneamente si considerino integratori e rimedi naturali privi di rischi…….il commento più comune è “puoi assumerli tranquillamente……senza problemi……..al limite non fanno niente”……

Proprio da questo assunto sono stati valutati i dati pubblicati dall’Istituto Superiore di Sanità Italiano dove l’ultimo report parla di oltre 400 segnalazioni con il 36% di ospedalizzazioni, 5% rischio vita del paziente, 3 decessi !

Il 71% dei casi era dovuto all’uso di integratori a base di erbe e piante medicinali, il 34% dei quali  in co-somministrazione a farmaci convenzionali.

Dati ulteriormente confermati ad allargati dalla letteratura medica internazionale !!!

Per dare esempi concreti si sono approfonditi i principi dell’interazione, valutando ad esempio le funzioni ed i parametri epatici con il conseguente impatto negativo indotto dall’assunzione del pompelmo quando si assumono dei farmaci…….

Eppure cosa c’è di più naturale di un frutto !!!

Cresciuta la consapevolezza che anche un semplice frutto può avere interazioni con più di 80 farmaci provocando effetti collaterali potenzialmente gravi, si è entrati nello specifico di integratori di uso comune e  di massa quali magnesio, potassio, Iperico, induttori di ossido nitrico per poi valutare l’innumerevole quantità di variabili e interazione con un anticoaguante quale warfarin (Cumadin).

Si sono valutate le varie interazioni ed anche le importanti controindicazioni che spesso esistono……vuoi per mancanza di corretta informazione……vuoi perchè spesso anche chi produce o commercializza integratori, li minimizza a meri fini di fatturato.

Alla fine di 3 ore di intensa interazione, è certamente cresciuta la consapevolezza che qualsiasi sostanza si introduca nel nostro corpo, di sintesi o naturale che sia, se inappropriata per momento o condizione fisica, può arrecare danno a chi la assume: in tal modo l’obiettivo della conferenza è stato raggiunto.

Un buon punto di partenza per l’utilizzatore finale ed anche per chi gli integratori alimentari li suggerisce come “integrazi0ne alla propria attività lavorativa”…….l’essere coscenti che il principio fondamentale, prima ancora che pensare al benessere delle persone, è quello del non nuocere !!!  strumenti per non nuocere sono sempre più conoscenza e competenza !