12977091_522148741298747_6974172145058763155_o

sabato 14 maggio 2016 alle ore 16,30   c/o  NaturaSì – Busto Arsizio (Va) – Via Fagnano Olona 2

sarò relatore alla conferenza   “INTERAZIONI TRA INTEGRATORI ALIMENTARI E FARMACI”

Un numero sempre maggiore di persone utilizza gli integratori alimentari al fine di migliorare e mantenere un buono stato di salute e di benessere.
Benessere che secondo il rapporto della Commissione Salute dell’Osservatorio Europeo facente capo all’Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ), è lo stato che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano e che caratterizza la qualità della vita di ogni singola persona: stato emotivo, mentale, fisico e sociale che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale personale nella società.
A tal fine diventa quindi sempre più fondamentale la prevenzione, prevenzione intesa come l’insieme di azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio, ossia la probabilità che si verifichino eventi non desiderati.
L’uso degli integratori, seppur in linea con quanto sopra descritto, negli ultimi anni ha acquisito anche una logica “curativa” oltre che preventiva.
Gli integratori come qualsiasi sostanza che viene ingerita, naturale o di sintesi, comportano una modificazione ed un’alterazione di un “equilibrio” in essere in quel momento, sia esso fisiologico o patologico.
Il loro uso può da una parte rappresentare un beneficio ma in molte situazioni può divenire fonte e causa di problemi ed effetti collaterali.
E’ ormai evidente da molto tempo che gli integratori hanno proprietà terapeutiche che possono sostituire i farmaci di sintesi e la statistica dice che il ricorso ad un integratore viene fatto principalmente in maniera autonoma.
In Italia il sistema di sorveglianza delle reazioni avverse è coordinato dall’ ISS – Istituto Superiore di Sanità – che ha registrato gli effetti collaterali dovuti all’uso di integratori tra il 2002 e il 2009.
Da questa analisi sono emerse problematiche quali:
allergie, problemi gastrointestinali, problemi epatici, problemi renali, patologie del sistema nervoso, patologie psichiatriche, patologie della cute. Obiettivo del seminario è pertanto quello di acquisire una maggiore consapevolezza sull’uso appropriato degli integratori alimentari soprattutto se concomitante all’assunzione di farmaci convenzionali
.

 

Relatore alla conferenza “INTERAZIONI TRA INTEGRATORI ALIMENTARI E FARMACI”

Potrebbe anche interessarti